il Blog delle nuvole

Home » Personaggi » Serie II: Voyager

Serie II: Voyager

Categorie

Disclaimer

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell'autore e senza citarne la fonte. Le immagini utilizzate e le fonti appartengono ai rispettivi autori citati ogni qual volta sia possibile.
Cover di Voyager n. 2 (©Ed. Cosmo)

Cover di Voyager n. 2 (©Ed. Cosmo)

Voyager è una intrigante serie fantascientifica, che ha una caratteristica unica: i viaggi nel tempo. Certo, in sè e per sè, non si tratta di una novità, i viaggi temporali sono all’ordine del giorno fin dai tempi di H. G. Wells. Ma in questo caso l’intera story-line, articolata e complessa, si concentra sulle conseguenze del cosiddetto effetto farfalla dei viaggi nel tempo.
La vicenda si svolge nel futuro, a Granparis; il mondo si è ridotto ad un coacervo di stati azienda e in tale contesto il terribile Markovic, leader di Granparis, agisce da tiranno, tenendo sotto il suo giogo i governanti della terra per ragioni spiegate nei primi due episodi dell’albo.
I protagonisti della serie sono tre strani ragazzi, Fish, Lou e Lili, che fuggono dal complesso ben sorvegliato di Markovic. Gli sgherri del despota cercano in tutti i modi di fermarli e la piccola Lili muore mentre Fish e Lou vengono salvati da un uomo con una cicatrice a forma di v sulla fronte, il misterioso Vedder, in grado di viaggiare nel tempo. I ragazzi entrano in contatto con un gruppo di individui che lotta contro l’oppressione di Markovic.

A scriverlo è Pierre Boisserie, che ha dosato abilmente avventura e introspezione e descrive situazioni non rivoluzionarie e innovative ma appassionanti, ricorrendo a testi caratterizzati da intensi monologhi interiori che non risultano mai ridondanti o verbosi; i dialoghi sono incisivi e le ambientazioni rimandano alla fantascienza anglosassone come pure a certe pellicole di Besson.
Pur utilizzando elementi cyberpunk, per esempio, il concetto degli stati azienda e delle corporation futuribili, la sua fantascienza è di tipo tradizionale, con le tematiche classiche quali viaggi e paradossi spazio-temporali(con immancabili accenni a questioni più scottanti e attuali, come quelle delle manipolazioni genetiche e della clonazione).
La parte grafica, pregevole, è affidata a Eric Stalner, dal tratto fluido, elegante ed essenziale, accurato sia nella caratterizzazione dei personaggi, sia nella rappresentazione di interni e architetture.
L’epilogo, intitolato Omega, è stato scritto con la collaborazione dell’autore spagnolo Juanjo Guarnido (noto per il suo Blacksad).

La scheda (edizione italiana):
Editore: Editoriale Cosmo
Serie: Verde
Collana: Voyager
Anno: 2012
Lingua: Italiano
Pagine: 96 pagine (2 episodi per albo)
Stampa: Bianco e Nero


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Lascia al tua email qui per seguirci

Segui assieme ad altri 23 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: